I MISTERI IRRISOLTI DELLA SCIENZA

i misteri irrisolti copertina.jpg

    Nel 1900 il fisico britannico Lord Kelvin affermò: "Non c'è più niente da scoprire in fisica ". Oggi invece nessuno scienziato oserebbe affermare che la nostra conoscenza dell'universo è quasi completata; al contrario, ogni nuova scoperta sembra sbloccare un vaso di Pandora di domande ancora più grandi e profonde.

 

    Infatti c’è qualcosa che non torna: non importa quanto si scrutino i numeri, l'universo semplicemente non torna.

 

    Crediamo di sapere come fosse l’universo all’Inizio; ma non come siamo arrivati alla formazione di stelle e galassie ; e come si sia formata la Vita. E la nostra realtà è solo apparentemente tridimensionale: è forse composta da unità più elementari e bidimensionali. Ma abbiamo provato che la realtà non esiste prima dell’osservazione; e quindi si pensa che la coscienza sia necessaria nel processo di misurazione. E questo può significare che ogni misurazione fatta con strumenti inanimati lascerebbe l’oggetto misurato in una condizione incerta. Sulle scale piccole la realtà, dicono gli scienziati, è sfocata, non definita in modo preciso. Ma perché non vediamo effetti sfocati nella nostra vita quotidiana? Perché le persone, gli alberi e tutto il resto non sono indistinti come gli atomi di cui sono fatti?

 

    La Materia Oscura è “il più profondo mistero di tutta la scienza”; è un assurdo in se stesso: per spiegare fatti incomprensibili ci avvaliamo infatti di una “materia” che non siamo in grado di verificare e che rappresenta la maggior parte dell’universo.

 

    Ma, ciò che è più importante: pensiamo che il DNA di cui siamo dotati ci dia una espressione genica ferma, imperturbabile e trasmissibile. Sbagliato: si è scoperto recentemente che fattori epigenetici permettono alle cellule di regolare la propria espressione genica senza che il DNA se ne accorga. Sappiamo che i processi legati alla comparsa dei tumori restano ancora “inspiegabili”. Delle perturbazioni possono causare “modifiche”, cioè “malattie”, che sono sempre più associate all’avanzare dell’età; ma queste modifiche sono reversibili, e possono essere influenzate dalle esperienze vissute dal corpo. I singoli individui possono avere una predisposizione genetica per molte malattie, cancro compreso, ma se le malattie si manifesteranno o meno dipenderà spesso da fattori ambientali che agiscono attraverso queste vie epigenetiche. Alcuni prodotti di geni legati al cancro, per esempio, circolano nel flusso sanguigno, latenti, già molto prima che la relativa condizione patologica diventi visibile.

 

    Questi ed altri misteri vengono illustrati in questo libro; e la maggior parte sono senza risposte: insoluti. Anche se qualche risposta c'è.

INDICE

 

 

 

PREFAZIONE

Reionizzazione, la luce alla fine dell’età oscura

 

 

 

INTRODUZIONE

 

CAPITOLO I

I MISTERI DELLA

“SCIENZA DEL MOLTO PICCOLO”

FISICA TEORICA E NUCLEARE;  MECCANICA QUANTISTICA

 

 

CAPITOLO II

I MISTERI DELLA

“SCIENZA DEL MOLTO GRANDE”

ASTROFISICA

 

 

CAPITOLO III

I MISTERI DELLA SCIENZA DELLA VITA

LA VITA E’ NATA PER CASO?

 

 

CAPITOLO IV

I MISTERI DELLA VITA NELL’UNIVERSO

“SIAMO SOLI ?”    

 AlLIENI, TELETRASPORTO, VIAGGI NEL TEMPO E NELLO SPAZIO

 

       

       INTRODUZIONE

    Al momento i fisici hanno due libri di regole, molto separati, che spiegano come funziona la natura. Quello della relatività generale, che descrive magnificamente la gravità e tutte le cose che domina: i pianeti orbitanti, le galassie, le dinamiche dell'universo in espansione nel suo complesso. E poi c'è quello della meccanica quantistica , che gestisce le “cose molto piccole” e le quattro forze: l'interazione gravitazionale, l'interazione elettromagnetica, l'interazione nucleare debole e l'interazione nucleare forte. La relatività e la meccanica quantistica sono teorie fondamentalmente diverse che hanno diverse formulazioni; talvolta in antitesi l’una con l’altra. E talvolta con domande senza risposte.

 

    Nei prossimi capitoli vedremo alcune di quelle che oggi possano apparire misteri o stranezze; dividendole tra quelle che appartengono al mondo “molto piccolo” e a quello “grande e molto grande”. Spingendoci poi a guardare alcuni “misteri della vita”, sul nostro pianeta e nell’Universo.